home

 

 

Turismo culturale

  NEL GARGANO FRA MARE, STORIA E DEVOZIONE

 

introduzione

Vico del Gargano

 

Il promontorio del Gargano in Puglia da diverso tempo è una delle mete più ambite del turismo italiano. E quando arriva la bella stagione sono numerosi coloro che raggiungono qualcuna delle belle località marine: Rodi Garganico, Vieste, Peschici ecc.

Dai diversi luoghi del loro soggiorni i turisti spesso si muovono per visitare il Parco Nazionale del Gargano (con la c.d. Foresta Umbra) o per farsi una passeggiata nei diversi borghi (talora medievali) della costa e dell'interno.

Tuttavia nella zona, oltre alle attrazioni balneari ed ambientali, ci sono diversi itinerari culturali che non vanno trascurati. Si tratta infatti di terre abitate da tempi remoti (a titolo di esempio possono essere citate le grotte di Paglicci ed alcune evidenze degli antichi Dauni). Poi, nel medioevo, il promontorio ebbe anche un ruolo importante in quanto la grotta di Monte Sant'Angelo ad un certo punto richiamò anche i normanni (molto devoti a San Michele Arcangelo) ben prima della loro affermazione nel meridione italiano. Dal punto di vista storico e monumentale sono però interessanti anche diversi monumenti dei comuni limitrofi di Manfredonia e Mattinata.

Infine sono motivo di gran richiamo sia le vicine isole Tremiti sia San Giovanni Rotondo (paese notoriamente molto frequentato dai devoti di San Padre Pio). 

 


coste del Gargano, foto © N. Dappen-dreamstime

 


spiaggia nel Gargano, foto © N. Dappen-dreamstime

 

 


torre a San Menaio, frazione Vico del Gargano, foto Theirrules-wikipedia

Vico del Gargano è uno dei borghi medievali della provincia di Foggia che ultimamente ha avuto qualche rivalutazione dal punto di vista turistico. La fondazione della cittadina è di poco successiva all'allontanamento dei saraceni dalla zona e vi furono presto coinvolti anche i normanni. Comunque, nel corso della sua storia, nel borgo furono costruiti alcune fortificazioni e diversi edifici interessanti. Infine a Vico non mancarono fra il settecento e l'ottocento alcuni fermenti culturali. Fra i possibili itinerari fra il centro storico di Vico e la frazione marina di San Menaio, meritano attenzione diverse chiese, il castello federiciano, il palazzo Della Bella ecc.. Sono invece una particolarità i c.d. "trappeti", antichi luoghi dove venivano lavorate le olive. Sono interessanti l'ambiente naturale (la Foresta Umbra non è distante), alcuni agrumeti e diverse spiagge come ad esempio quella della vicina Baia Calanella. A Vico del Gargano non va infine trascurato l'aspetto gastronomico.


 


il francobollo dedicato a San Padre Pio

 

 

Monte Sant'Angelo

Tremiti e Gargano nel medioevo

Parco del Gargano

altre risorse utili per i turisti in Puglia

Hotel Gargano i migliori del Gargano, last minute e pacchetti all inclusive per le vostre vacanze

Puglia, last minute agriturismo
per vacanze dal Gargano al Salento

 

  

 

home